Cos’è la bocca secca? Molte persone si lamentano della secchezza delle fauci. Secchezza della bocca o xerostomia può essere causata da una diminuzione del flusso salivare o può essere dovuta ad una sensazione di secchezza senza una diminuzione del flusso. La maggior parte dei pazienti con sindrome di Sjogren sperimenta secchezza delle fauci a causa della diminuzione del flusso salivare. L’unico modo per determinare il grado di secchezza della bocca con un certo grado di certezza è condurre test oggettivi.

bocca secca

Secchezza delle fauci e sindrome di Sjögren

Alcune cause di secchezza delle fauci includono:

  • Respirando attraverso la bocca
  • La disidratazione può essere causata da un consumo eccessivo di caffeina
  • Ansia
  • Farmaci soggetti a prescrizione medica quali: analgesici, anti-colinergici, inibitori della pompa dell’acido gastrico, farmaci che abbassano il colesterolo, antipertensivi, antidepressivi, antistaminici, sonniferi, farmaci anti-Parkinson.
  • Trattamenti medici: radioterapia del trapianto di testa e collo o midollo osseo
  • Fumo
  • Condizioni croniche: amiloidosi, diabete, depressione, sarcoidosi, epatite C, HIV, sindrome di Sjogren

Funzioni salivari

La saliva ha un numero di funzioni che sono facilmente date per scontate quando la produzione di saliva non è un problema:

  • La saliva mantiene la bocca umida durante il sonno, in modo che i tessuti rimangano idratati e privi di infezioni.
  • La saliva contiene enzimi che iniziano la prima fase della digestione.
  • La saliva aiuta gli alimenti a formare un bolo che può essere facilmente ingerito.
  • La saliva produce la natura appiccicosa necessaria per consentire alle protesi di aderire al tessuto mucoso.
  • La saliva è necessaria per inumidire la lingua, i denti e le mucose in modo che il cibo possa scivolare su questi tessuti.
  • La saliva è necessaria per il parlato per mantenere normalmente i tessuti umidi, come le labbra e impedire che diventino secche e screpolate.

La saliva è necessaria per sciogliere il cibo in modo che il cibo possa essere gustato. In assenza di saliva, come nel caso della sindrome di Sjogren, la maggior parte delle persone finisce per bere liquidi ai pasti per migliorare il proprio gusto e aiutarli a deglutire in modo sicuro.

Indicazioni di bocca secca

La saliva è un componente chiave della salute orale. I sintomi della bocca secca includono:

  • Bevi fluidi frequentemente
  • Dolore o disagio durante la deglutizione
  • Difficoltà di parola
  • Secchezza delle fauci e disagio orale
  • Sapore alterato
  • Infezioni della bocca e ghiandole salivari
  • Aumento della carie
  • Disagio nell’indossare protesi / apparecchi
  • Assenza o saliva spessa
  • Piega agli angoli delle labbra

Diagnostica la bocca secca

La bocca secca è scomoda e può essere dolorosa e, cosa più importante, può portare ad altri problemi o indicare malattie più gravi come la sindrome di Sjogren. Se sospetti una bocca secca, è importante fare alcuni test.

Aspetto clinico

La ricerca ha dimostrato che ci vuole circa il 50% di perdita di saliva per rendere le persone consapevoli della secchezza della bocca. Pertanto, potrebbero esserci o non essere segni di secchezza delle fauci nelle fasi iniziali. Nella sua forma più delicata, le mucose possono sembrare normali. Gli individui sono in grado di mangiare e parlare senza difficoltà e di solito non hanno problemi di carie dentale. L’equilibrio ecologico orale è generalmente mantenuto e spesso non vi è alcun problema di infezioni batteriche o virali secondarie. Lieve secchezza orale si verifica spesso nelle persone che assumono farmaci a lungo termine per condizioni mediche come l’ipertensione. Può anche essere visto in persone con fibromialgia.

Le forme più gravi di secchezza delle fauci si osservano di solito nelle persone che assumono alte dosi di farmaci psicotropi, alte dosi di antidolorifici, inclusi gli oppioidi e nelle persone con la sindrome di Sjögren primaria in cui si verifica la produzione di saliva. A volte può essere ridotto a zero.

Segni clinici

Quando il flusso salivare diminuisce, la lingua e le altre mucose sono spesso infettate dal lievito (candidosi), causando calvizie sulla superficie della lingua e arrossamento delle mucose. Queste aree possono ulcerare e diventare molto dolorose. Quando c’è un’infezione sulla lingua, il gusto può diminuire e mangiare può diventare molto difficile e meno piacevole a causa del dolore e della perdita del gusto. Gli individui tendono ad evitare cibi piccanti o irritanti, che possono irritare i tessuti delle mucose. Questi cambiamenti sono reversibili con il trattamento giusto.

I cambiamenti che avvengono nei denti sono molto meno reversibili. Con la perdita di saliva, incluse sia la pulizia meccanica e antibatterica, antivirale e antifungina, e il conseguente aumento del carico batterico e diminuzione del pH orale, i denti possono iniziare a demineralizzare e decomporsi rapidamente. Può accadere che i denti non possano essere ripristinati quando la putrefazione colpisce una larga parte della parte superiore, inferiore o laterale dei denti. Quando i denti estesi possono fratturarsi, lasciando radici marce e frammenti di denti cariati, con conseguente infezione e dolore. A volte l’unica scelta è l’estrazione e la sostituzione con impianti o una protesi dentale, che può essere supportata da un impianto.

Patologie del tessuto connettivo

La sindrome di Sjogren può manifestarsi da sola (sindrome di Sjögren primaria) o come complicazione nei disturbi del tessuto connettivo come l’artrite reumatoide (RA) e il lupus eritematoso sistemico (LES). Anche se la sindrome di Sjögren secondaria è anche una sindrome secca, la secchezza non è generalmente così grave come nella sindrome di Sjögren primaria. Nella sindrome di Sjögren primaria, gli anticorpi specifici sono prodotti contro il tessuto ghiandolare salivare e altre ghiandole esocrine, comprese le ghiandole lacrimali. A causa della perdita di tessuto ghiandola salivare, la secchezza della bocca diventa grave.

Cosa dovresti fare se sospetti la tua bocca secca?

Se pensi di avere la bocca secca, è importante consultare il dentista o il medico e informarli delle tue preoccupazioni. Devi ricordare che anche se la tua bocca non sembra secca, può ancora essere asciutta. Dovresti chiedere al tuo medico di fare degli esami del sangue per un disturbo del tessuto connettivo, una perdita di sangue o una carenza nutrizionale. Anche l’analisi della saliva può essere utile.

Si potrebbe anche discutere di un rinvio a un reumatologo per un controllo se si sospetta la sindrome di Sjogren o un altro disturbo del tessuto connettivo. Una biopsia del labbro minore può essere prescritta per aiutare a diagnosticare la sindrome di Sjogren.

Tests

Flusso salivare: i test iniziano con misure molto semplici, compresa la misurazione dell’acidità orale (pH orale); capacità salivare e misurazione del flusso salivare. Il flusso salivare viene misurato valutando il flusso di saliva dalla bocca del paziente per una durata specificata. Prove di flusso salivare non stimolate non usano stimoli, mentre il flusso salivare stimolato viene misurato mentre si masticano un pezzo di paraffina o gomma. Basso pH orale, bassa potenza salivare e basse portate non stimolate o stimolate sono prove obiettive della bocca secca. Flusso basso e non stimolato di solito significa bocca secca di notte; il flusso basso stimolato di solito suggerisce difficoltà nel mangiare senza liquidi addizionali.

Esami del sangue: gli esami del sangue possono essere eseguiti per cercare segni di malattia sistemica, inclusa la sindrome di Sjogren.

Test salivari: dopo una scoperta di basse portate cliniche salivari, basso pH o bassa capacità tampone salivare, può essere eseguita un’analisi di assorbimento salivare. Durante questo test, viene iniettato Tc99m (Technium 99) e l’assorbimento viene misurato nelle tre ghiandole salivari principali (parotide, sottomascellare, ghiandole sublinguali). Lo scarico della saliva può essere determinato dopo la stimolazione con succo di limone.

Altre immagini: Un test anormale salivare può essere seguito da una risonanza magnetica o TC delle ghiandole per rilevare pietre, cisti o infezioni, o altri problemi, se sospettato.

Gestione della bocca secca

Misure semplici includono l’uso di caramelle o gomme senza zucchero per stimolare il flusso salivare. Farmaci come gli scialogoghi, tra cui pilocarpina e betanecolo, possono essere prescritti per la stimolazione delle ghiandole salivari, ma potrebbero non essere efficaci se non ci sono ancora ghiandole salivari ancora in funzione. Molti prodotti da banco possono anche essere utili, tra cui la saliva artificiale e nuovi prodotti che dichiarano di legarsi ai tessuti aumentandone il contenuto di umidità.

I prodotti per la bocca secca possono includere:

  • Uso limitato del lavaggio con clorexidina per ridurre il carico batterico in bocca e aumentare il pH orale.
  • Un dentifricio ricco di fluoro che può sostituire almeno una volta al giorno il normale dentifricio.
  • I prodotti di ricalcificazione, come MI Paste e X-PUR, aiutano a rimineralizzare i denti a rischio a causa del basso pH. A volte possono essere usati con i vassoi per la candeggina durante la notte per stimolare la saliva. I vassoi possono inoltre fornire protezione contro l’usura dei denti durante il bruxismo (macinazione dei denti) e l’erosione dei denti dovuta al reflusso acido e al basso pH orale.
  • Farmaci per aumentare il flusso salivare durante il sonno, come pilocarpina o betanecolo.
  • Uso di prodotti contenenti il 100% di xilitolo (granuli, gomme, menta) per ridurre la carie che produce attività batterica.
  • Evitare dentifrici e colluttori che sono caldi o irritanti. Utilizzare prodotti non irritanti come PreviDent 5000 plus, Control Rx, prodotti Biotene o dentifrici in xilitolo.

Visite dal dentista

Se si ha un problema di secchezza delle fauci, specialmente se associato a pH ridotto e aumentato rischio di putrefazione, consultare il proprio dentista e / o igienista dentale ogni tre o quattro mesi per esaminare e ripristinare le cavità. presto. Il trattamento professionale al fluoro, inclusa la vernice al fluoro, può essere eseguito in questi momenti. Inoltre, se vi sono segni di erosione dentale o di usura dentale, può essere utile rivedere le pratiche di alimentazione e igiene orale.

Come puoi aiutare te stesso

  • Evitare la caffeina
  • Limitare la frequenza del consumo di zucchero e soda poiché il rischio di carie aumenta con la frequenza dell’esposizione allo zucchero.
  • Evitare cibi e bevande acide
  • Tieni la bocca idratata
  • Prendere precauzioni extra e prestare particolare attenzione alle buone abitudini di igiene orale
  • Stimola la saliva naturale masticando la gomma senza zucchero, succhiando caramelle senza zucchero
  • Usa uno spazzolino elettrico
  • Trattare il reflusso acido dello stomaco
  • Inumidisci casa e ufficio con un umidificatore a nebbia fredda

Il modo migliore per aiutarti è far parte di un’organizzazione come la Sjögren Society of Canada per conoscere le sperimentazioni in corso e nuovi farmaci e prodotti. La Sjögren Society of Canada può fornirti supporto e risorse utili per te e il tuo dentista / medico.

Per saperne di più sulla sindrome di Sjögren:

Sjögren’s Society of Canada

304-31 Mechanic Street

Paris, Ontario, N3L 1K1

1-888-558-0950

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi