Disfunzione delle ghiandole di Meibomio

Grazie alla tecnologia moderna, il tuo oculista può ora vedere e valutare le condizioni delle tue ghiandole di Meibomio attraverso la meibografia. La morfologia delle ghiandole è visibile con questo tipo di esame delle palpebre.

meibographie

Morfologia delle ghiandole di Meibomio grazie alla meibografia

La mibografia è l’unico metodo utilizzato per visualizzare chiaramente in quale stato sono le ghiandole di Meibomio. Con queste immagini, l’operatore sanitario può valutare il grado di gravità della disfunzione della ghiandola di Meibomio. Le immagini consentono di visualizzare chiaramente i canali e gli acini delle ghiandole.

La mibografia viene utilizzata per valutare la blefarite cronica e la DGM attraverso l’analisi obiettiva delle ghiandole di Meibomio. Inoltre, è possibile correlare lo stato delle ghiandole all’osmolarità del film lacrimale quando la secchezza evaporativa è evidente.

Secrezioni ghiandolari di ghiandole di Meibomio

La disfunzione della ghiandola di Meibomio è spesso il risultato di una secrezione anormale e / o ridotta del lipide che entra nella composizione del film lacrimale. Ironia della sorte, queste ghiandole producono meno lipidi e tendono ad atrofizzarsi. Il lipido prodotto dalle ghiandole di Meibomio è cruciale per un film lacrimale sano con un tempo di rottura normale. Questo è chiamato un film lacrimale stabile. Se la composizione chimica del lipide cambia o se è presente in quantità troppo piccola, il film lacrimale diventa instabile e il tempo di interruzione del film lacrimale diminuisce proporzionalmente.

Per una migliore diagnosi della disfunzione della ghiandola di Meibomio

La mibografia è un altro strumento alla portata della professione medica nella lotta contro l’occhio secco. Ci sono diversi strumenti realizzati da diverse aziende per fotografare queste ghiandole e sempre più optometristi e oftalmologi ne hanno uno nelle loro pratiche.

glandes de meibomius

Classificazione dello stato di gravità della disfunzione della ghiandola di Meibomio utilizzando meibografia

Come puoi vedere nella foto qui sotto, lo stato delle ghiandole di Meibomio è solitamente classificato come 4 livelli. Il livello ideale è il livello 0 poiché significa che tutte le ghiandole di Meibomio funzionano normalmente. Al contrario, il livello 4 è il peggior livello che non vuoi raggiungere. Più sei avanzato, più il tuo occhio secco evaporativo sarà scomodo o malsano. Per questo motivo, a prescindere dalle condizioni in cui si trovano le tue ghiandole, non è mai troppo tardi per iniziare a fare ciò che serve per rallentare e forse anche fermare la degenerazione delle ghiandole.

Alcuni consigli per mantenere il corretto funzionamento delle ghiandole di Meibomio:

  • Fare esercizi di ammiccamento per stimolare le ghiandole

    • Premi la punta delle dita sugli angoli di ciascun tuo occhio e chiudi gli occhi. Se senti qualcosa, è che usi i muscoli della difesa che si trovano lungo il tuo viso. I muscoli che permettono il battito degli occhi si trovano sopra le palpebre.
    • Prendi nota del battito delle palpebre. È molto importante mettere in pausa in modo che ci sia un contatto completo tra le palpebre superiore e inferiore (le persone che soffrono di secchezza oculare spesso lampeggiano solo parzialmente). Se esegui correttamente la sequenza, non dovresti sentire alcun movimento sotto le dita.
    • La frequenza del battito degli occhi dipende in larga misura dalle attività da eseguire. Ad esempio, se passi molto tempo a lavorare sul computer, probabilmente lampeggia meno spesso. Devi ancora pensare a eseguire i tuoi esercizi lampeggianti!
    • Infine, se trovi difficile includere consapevolmente gli esercizi di wink sul tuo programma (cioè cinque volte all’ora), può essere utile pensare alle attività che fanno parte della tua routine quotidiana. come rispondere al telefono, inviare e-mail, bere un sorso d’acqua, vestirsi e prepararsi, ecc.
      • SEQUENZA LAMPEGGIANTE DA SEGUIRE
      • CHIUDI – PAUSA – PAUSA – APERTO
      • RELAX
      • CHIUDI – PAUSA – PAUSA – STRINGERE – APERTO
      • RELAX
    • Quando si lavora al computer, la frequenza di lampeggiare al minuto scende drasticamente inconsciamente. Per superare questo fenomeno, è disponibile un piccolo software gratuito che ti ricorda regolarmente l’importanza degli esercizi lampeggianti mentre sei davanti allo schermo. Per scaricare, visitare http://www.eyeleo.com/
  • Massaggio di palpebre e ghiandole di Meibomio

    • Come abbiamo già detto, il malfunzionamento delle ghiandole di Meibomio spesso porta all’occhio secco evaporativo. Quando si soffre di questo tipo di occhi asciutti, i medici consigliano spesso di applicare impacchi caldi sugli occhi per sbloccare le ghiandole di Meibomio. Seguendo l’applicazione di queste impacchi caldi, è spesso consigliato un massaggio delle palpebre per estrarre il lipido che è stato liquefatto dal calore dell’impasto. Ma come massaggiare le palpebre? Prima di tutto sappi che troppo non è abbastanza … Il massaggio alle palpebre non dovrebbe durare più di qualche secondo e la pressione deve essere ferma ma abbastanza delicata da non ferirti. Ricorda che dopo aver eseguito il massaggio palpebrale, si consiglia vivamente di pulire le palpebre con un prodotto appositamente progettato per questo scopo. In passato, mi è stato già detto dello shampoo per bambini diluito in acqua calda. Personalmente, non ho mai apprezzato questa opzione e preferisco soluzioni come Ocusoft o LidHygenix che trovo molto meno irritanti.
    • Se soffri di blefarite cronica e / o disfunzione della ghiandola di Meibomio che causa sintomi di secchezza oculare, dovresti assicurarti di avere un’eccellente igiene delle palpebre. il bordo libero delle palpebre può manifestarsi come leggero gonfiore, arrossamento e croste. L’igiene delle palpebre è essenziale. Applicare impacchi caldi sulle palpebre chiuse per circa 10 minuti. L’applicazione del calore serve a fluidificare le secrezioni oleose anormalmente forti contenute nelle ghiandole. Immagina il burro che metti nel frigo, diventa solido. Una volta messo sulla padella, diventa più fluido. È lo stesso con le secrezioni di Meibomian. Ancora una volta più fluidi, possono essere meglio secreti dalle ghiandole di Meibomio. Queste secrezioni oleose mirano a stabilizzare il film lacrimale e ritardano l’evaporazione del sottile strato di pellicola lacrimale sulla superficie dell’occhio.
  • Disfunzione delle ghiandole di Meibomio e relazione con porcili e chalazions

    • All’interno delle nostre palpebre ci sono le ghiandole di Meibomio responsabili della produzione di olio essenziale per un film lacrimale sano. Quando una di queste ghiandole viene bloccata, può essere infettata e gonfiarsi che può favorire l’aspetto di un porcile o di un calazio.
      • Il calazio
        • Quando le secrezioni prodotte da una ghiandola si accumulano senza poter essere evacuate, si verifica un blocco del dotto della ghiandola di Meibomio. Questo è chiamato calazio. Questa parte della palpebra si gonfia e può persino diventare dolorosa. Se non trattate, le secrezioni così intrappolate nella ghiandola possono indurirsi e formare una massa nella palpebra. L’intervento chirurgico è quindi necessario per rimuoverlo.
      • Orzaiolo delle palpebre
        • Il porcile può apparire tanto sulla palpebra superiore quanto sulla palpebra inferiore, ma è più comune vederlo nella palpebra superiore. È un’infezione batterica quando lo stafilococco è presente in troppi numeri sulla palpebra. Il porcile sembra un piccolo nodulo.
      • Affezioni delle palpebre
        • Le condizioni delle palpebre come il calazio e il porcile possono essere simili e avere sintomi comuni. Se senti fastidio, un nodulo, gonfiore, arrossamento o formicolio alle palpebre, sarebbe opportuno consultare il tuo oculista professionista.
      • Trattamento di porcili
        • Il porcile viene solitamente trattato dall’applicazione di impacchi caldi più volte al giorno. Spesso questo è sufficiente per ottenere una cura completa in circa 7-10 giorni. Tuttavia, se la situazione non migliora o se ricompare il porcile, è importante consultare il proprio oculista o oculista. Lui può prescrivere un antibiotico adatto al tuo caso.
      • Trattamento di calazio
        • A differenza del porcile, il calazio non è un’infezione. Non ci sono infestazioni batteriche. È piuttosto un accumulo di secrezioni meibomiche che ostruiscono il canale di evacuazione della ghiandola. L’uso di impacchi caldi per diversi giorni può aiutare ad ammorbidire queste secrezioni e quindi promuovere la sua evacuazione. Se questo non funziona dopo alcuni giorni, consultare l’optometrista o l’oftalmologo che probabilmente dovrà rimuoverlo chirurgicamente.
      • Uso di impacchi caldi per il trattamento di porcili e chalazions
        • A nostro avviso, l’uso di acqua calda compressa sopra il lavandino non è abbastanza efficiente. La compressa si raffredda molto rapidamente e la temperatura non è costante. Alla Boutique des yeux secs, troverai eccellenti impacchi caldi appositamente progettati per questo tipo di utilizzo. Sono facili da usare e l’impacco rimane caldo abbastanza a lungo da avere un effetto terapeutico.
  • Blephex – Un’altra soluzione disponibile per il medico per la disfunzione della ghiandola di Meibomio

    • BlephEx è un nuovo trattamento per Blefarite nell’ambulatorio del tuo medico. Il medico rimuove attentamente detriti e batteri, le principali cause di infiammazione delle palpebre. Quali sono i sintomi della blefarite?

      Ridurre i sintomi della blefarite con BlephEx

      Se eseguito correttamente, BlephEx ridurrà i sintomi cronici della blefarite. Il trattamento può essere ripetuto a intervalli regolari a seconda della gravità della malattia.

      Eziologia infiammatoria della blefarite

      Eliminando l’eziologia infiammatoria della blefarite, la salute generale della palpebra è migliorata. I pazienti possono quindi iniziare a produrre più delle proprie lacrime e infine godersi una vita libera dai sintomi cronici e irritanti associati alla blefarite e alla successiva malattia dell’occhio secco.

      Trattamento fatto dal medico in ufficio

      I risultati della procedura BlephEx possono essere ottenuti in pochi minuti al termine di un normale esame. Il trattamento è ben tollerato. La maggior parte dei pazienti sperimenta solo una sensazione di solletico nelle palpebre e nelle ciglia. I pazienti riferiscono un sollievo quasi immediato dei loro sintomi. Notano un miglioramento nell’irritazione cronica e nello sfregamento degli occhi che hanno sopportato e vissuto per molti anni.

      BlephEx elimina i batteri, il biofilm e le sue tossine batteriche. Queste sono le principali cause di infiammazione degli occhi e palpebre gonfie.

      Quindi se si hanno secchezza oculare, blefarite o uno dei sintomi sopra menzionati, sarebbe una buona idea consultare il medico se si può ottenere un trattamento con BlephEx.

      Come funziona la blefarite con BlephEx?

      BlephEx è una procedura indolore eseguita dal medico o da un tecnico qualificato. Questo rivoluzionario metodo brevettato viene utilizzato per la cura delle palpebre di alta precisione in presenza di blefarite o disfunzione della ghiandola di Meibomio. Il trattamento BlephEx trasforma una micro-spugna di qualità medica lungo il bordo delle palpebre e delle ciglia per rimuovere detriti e tossine. Questa esfoliazione delle palpebre migliora l’occhio secco associato a blefarite.

      La micro-spugna brevettata utilizzata per una pulizia ottimale è monouso. Per ogni palpebra viene utilizzata una nuova micro-spugna. Gli occhi sono ben risciacquati.

      La procedura dura da 6 a 8 minuti ed è ben tollerata. La maggior parte dei pazienti prova semplicemente una sensazione di solletico. Una goccia di anestetico viene solitamente posta in ciascun occhio prima del trattamento per un maggiore comfort.

      Dopo il trattamento BlephEx, al paziente viene detto come mantenere l’igiene ottimale delle palpebre con una pulizia regolare. La procedura deve essere ripetuta tra 4 e 6 mesi.

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer